AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Incendio sul traghetto da Patrasso ad Ancona: una vittima e alcuni feriti nel mare forza 8

Drammatiche e concitate le operazioni per trarre in salvo le quasi 500 persone a bordo - FOTO, VIDEO

3.707 Letture
commenti
Traghetto Norman Atlantic in fiamme

Era atteso al porto di Ancona per le 17 del 28 dicembre il traghetto italiano Norman Atlantic, sulla rotta da Patrasso e sul quale si è sviluppato, a partire dai locali garage, un pauroso incendio, quando si trovava in navigazione a nord di Corfù, nei pressi del canale di Otranto.

Immediato il lancio dell’SOS da parte del comandante, che ha segnalato come la nave partita da Igoumenitsa, sulla quale si trovavano 478 persone (422 passeggeri e 52 membri dell’equipaggio), sia divenuta ingovernabile anche a causa delle proibitive condizioni del mare, valutato forza 8: quasi in burrasca.

Traghetto Norman AtlanticE’ stato ufficializzato il primo bilancio che parla di un morto, un uomo di nazionalità greca che si è gettato in mare, e un gruppo di feriti (anche se solo due sono quelli riportati ufficialmente). Sarebbero circa 160 le persone tratte in salvo trasbordate dal traghetto Norman Atlantic verso le altre navi e le scialuppe di salvataggio.

Sono confluite nel tratto di mare in cui si trova il Norman Altantic, imbarcazioni civili e militari dall’Italia, dall’Albania e dalla Grecia, oltre che diverse navi anche mercantili che facevano rotta nei pressi del canale di Otranto.

Un rimorchiatore italiano, partito da Brindisi, sarebbe riuscito ad agganciare la prua della nave incendiata e si sta tentando di avvicinarla alle coste albanesi, verso Valona.

Traghetto Norman Atlantic in balia del mareI soccorsi alle centinaia di persone a bordo del traghetto Patrasso-Ancona sono davvero difficoltosi, a causa del mare impetuoso, che non consente di avvicinarsi agevolmente al Norman Atlantic, che è in balìa del mare e avrebbe subìto danni consistenti a causa dell’incendio, che si è propagato oltre i locali in cui sono parcheggiati gli automezzi.

Le operazioni di soccorso sono sotto il comando della Marina Militare Italiana, che da Brindisi ha anche fatto salpare verso il luogo del disastro marittimo la nave San Giorgio. La zona è sorvolata anche da elicotteri che cercano di trarre in salvo i naufraghi issandoli, ma questa operazione è molto lenta, visto che ogni velivolo può ospitare solo poche persone.

Diffusa anche la lista dei passeggeri a bordo della Norman Atlantic: 22 sono italiani, 234 greci, 54 turchi, 22 albanesi, 18 tedeschi, 10 svizzeri, 9 francesi, 8 georgiani, 7 bulgari, 6 austriaci, 5 siriani, 3 olandesi, 3 belgi, 3 macedoni, 2 iracheni, 2 russi, 2 ungheresi, 2 ucraini, 2 afgani, 2 inglesi, 1 egiziano, 1 maltese, 1 rumeno, 1 croato, 1 svedese, 1 canadese.

I 52 membri dell’equipaggio del traghetto sono per metà italiani e per metà greci: italiano, per la precisione spezzino, il comandante del Norman Atlantic.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!