AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Un anconetano e due senigalliesi nel Nepal sconvolto dal terremoto

Stanno bene i tre turisti, che hanno vissuto il dramma del devastante sisma: oltre 1.500 morti nelle zone colpite

3.950 Letture
commenti
Terremoto in Nepal il 25 aprile 2015

Sono al sicuro e stanno bene, secondo quanto riferisce la Farnesina, i tre turisti marchigiani, due di Senigallia e uno di Ancona, che si trovavano in Nepal il 25 aprile, nelle ore in cui lo stato himalayano è stato sconvolto da un devastante terremoto di 7.9 gradi Richter.

Si parla di oltre 1.500 morti in tutto il Nepal, ma anche in India, Tibet e Bangladesh per effetto della scossa più forte e di un’altra che ha toccato i 7 gradi: edifici crollati, distrutti anche monumenti come la torre Dharahara, valanghe sulle cime più alte del mondo, tra cui l’Everest, paura e vittime anche tra i tanti turisti e gli alpinisti, di varie nazionalità, presenti sulle pendici dei monti.

Sebbene abbiano vissuto in prima persona i drammatici momenti dei sismi, sono invece incolumi Francesco Tardella di Ancona, Claudia Greganti e Tiziana Cimarelli di Senigallia, che si trovano in Nepal in vacanza: i tre si trovavano su un veicolo e una frana causata dal terremoto ha provocato una caduta massi che li ha coinvolti ma, fortunatamente, non ha causato loro danni.

Terremoto in Nepal il 25 aprile 2015Terremoto in Nepal il 25 aprile 2015Terremoto in Nepal il 25 aprile 2015

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!