AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fabriano, macedone condannato per stalking e minacce

Vittima un’ex fidanzata della medesima nazionalità: i fatti contestati sono avvenuti tra il 2009 e il 2010

2.692 Letture
commenti
Tribunale

Un 38enne di origine macedone, F.Z., è stato condannato nella giornata di lunedì 11 maggio a un anno e sei mesi di reclusione, in quanto ritenuto colpevole di stalking e minacce all’indirizzo della propria ex fidanzata, una connazionale di 33 anni.

I fatti contestati, verificatisi a Fabriano tra il maggio del 2009 e il giugno del 2010, avevano tratto la propria origine dalla decisione della donna di lasciare il 38enne, una volta scoperto che egli aveva già una famiglia nel proprio Paese.

L’uomo non si è però rassegnato, iniziando a tempestare la ragazza di telefonate e messaggi a ogni ora del giorno e della notte: in diverse occasioni si sarebbe spinto fino a pedinarla, provocando nella donna una sensazione crescente di insicurezza per la propria incolumità e per quella dei propri cari.

F.Z. era infatti arrivato a minacciare persino i genitori della donna, dichiarando di essere pronto a ucciderli a colpi di pistola: il 38enne avrebbe poi telefonato più volte al datore di lavoro della ragazza, impiegata presso un’impresa di pulizie, per ottenere informazioni circa i numeri di telefono da lei adottati, cambiati frequentemente a causa dell’insistenza dell’uomo.

Il Tribunale di Ancona, pronunciatosi sul caso, ha inoltre riconosciuto alla vittima di stalking il diritto di essere risarcita con un indennizzo economico, la cui entità dovrà essere stabilita in sede civile: F.Z., che continua a negare quanto gli viene imputato, presenterà probabilmente ricorso in appello.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!