AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Sfruttamento della prostituzione, denunciata a Jesi una 31enne dominicana

La donna avrebbe lucrato sull'attività di due giovani connazionali: la Polizia è risalita a lei tramite un'inserzione online

2.179 Letture
commenti
Prostitute, prostituzione

La sezione della Squadra Mobile di Ancona relativa alla criminalità straniera ha denunciato una dominicana di 31 anni, residente a Jesi, per lo sfruttamento della prostituzione nei confronti di due sue giovani connazionali.

Le indagini erano partite dalle segnalazioni di alcuni cittadini, i quali avevano notato un andirivieni sospetto in un’abitazione situata al piano terra nel centro storico di Jesi, occupata da un paio di settimane da tre procaci donne di origine sudamericana.

Sospettando potessero trattarsi di prostitute, gli agenti di Polizia hanno dunque iniziato a scandagliare i numerosi siti internet dove queste avrebbero potuto tentare di farsi conoscere: si sono così imbattuti in un’inserzione scritta dalla 31enne, dove la dominicana (ma naturalizzata spagnola) pubblicizzava l’abilità amatoria delle due giovani, a suo dire ben disposte persino a “lavorare” in coppia.

A quel punto un poliziotto ha impersonato il ruolo di un possibile cliente, riuscendo ad imbastire un appuntamento presso l’abitazione delle tre donne: l’agente è stato accolto dalla 31enne, che per la cifra di 100 euro ha tentato di offrirgli le prestazioni sessuali di entrambe le proprie connazionali. Il poliziotto ha quindi ravvisato gli estremi dello sfruttamento della prostituzione, facendo perciò intervenire i propri colleghi appostati all’esterno dell’appartamento.

La 31enne è stata così denunciata, mentre le altre due dominicane (di 22 e 23 anni, anch’esse naturalizzate spagnole) sono state sottoposte a particolari controlli riguardo la regolarità del loro soggiorno sul territorio italiano. La vicenda, curiosamente, è avvenuta a soli pochi giorni di distanza da quanto avvenuto a Falconara Marittima, dove un’altra dominicana era stata denunciata per il medesimo reato, anche in questo caso nei confronti di una giovane connazionale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!