AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La CGIL: “In Area Vasta 2 ottimi accordi per lavoratori, bloccati da direzione Asur Marche”

Il sindacato critica la riorganizzazione sanitaria avanzata da Marini

3.280 Letture
commenti
ospedale-profilassi

Il Governatore Ceriscioli dice che la Regione Marche è, per la prima volta, al primo posto in Italia per la Sanità, ma usa i dati del 2013.

E la riorganizzazione sanitaria sarebbe fatta, sulla carta, con l’emissione, avvenuta alla vigilia di Natale, da parte del Direttore Generale dell’ASUR, Marini, delle Determine di attivazione dei Punti Nascita, degli Ospedali di Comunità, della Rete dell’Emergenza-Urgenza e delle Reti Cliniche.

Che riorganizzazione può essere sul piano dell’appropriatezza e della sicurezza?

Sappiamo che nessuna discussione è stata svolta a riguardo con i Sindacati di cui al Protocollo d’Intesa sulla qualità della partecipazione e del confronto, firmato dallo stesso Ceriscioli con CGIL CISL UIL il 27/07/2015.

Che tipo di riorganizzazione sarà dovrà spiegarlo Marini all’Area Vasta 2.

Poiché il 21 Dicembre proprio Marini ha scritto alle Aree Vaste confermando l’iniqua ed empia spalmatura del deficit di spesa sul personale programmata dall’ex Governatore Spacca, dal Direttore del Servizio Sanità Ciccarelli e dall’ex Direttore Generale dell’ASUR Genga.

Ovvero, nel 2016 mentre l’Area Vasta 1 (Pesaro, Urbino, Fano) potrà assumere per € 690.491, l’Area Vasta 3 (Civitanova Marche, Macerata, Camerino) potrà assumere per € 2.104.305, l’Area Vasta 4 (Fermo) potrà assumere per € 1.219.393, l’Area Vasta 5 (Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto) potrà assumere per € 1.217.016, solamente l’Area Vasta 2 (Senigallia, Jesi, Fabriano, Ancona) dovrà fare tagli lineari per € 2.735.168.

Così, il 2016, per l’Area Vasta 2, inizierà com’è finito il 2015, con i servizi sanitari in estrema difficoltà dovuta a una non più governabile mancanza di personale nei Reparti.

E sempre l’ASUR sta indebitamente tenendo bloccato l’Accordo dell’Area Vasta 2 sulla Produttività Collettiva 2015 firmato a Jesi in data 02/12/2015, contravvenendo così alla legge Regionale per cui gli Accordi sottoscritti nelle Aree Vaste sono definitivi.

Un Accordo unico nel suo genere, in grado di distribuire interamente tutte le risorse disponibili del fondo della Produttività 2015, ben € 4.151.953, esclusivamente al personale del Comparto, senza decurtazioni del fondo a favore della Direzione dell’Area Vasta 2.

Ne deriveranno premi di Produttività più alti di sempre da quando c’è l’Area Vasta 2. Un importante risultato, fortemente voluto dall’Area Vasta 2, che ha anche iniziato la lotta agli sprechi.

In un momento in cui la Regione Marche dice di essere la migliore in Italia in campo sanitario, ma non è capace di riconoscere i sacrifici fatti finora dai lavoratori premiandoli con quelle che sarebbero le meritate Risorse Aggiuntive Regionali, ferme al 2009.

E in un momento in cui Renzi pensa di tagliare il salario accessorio della Produttività dei dipendenti pubblici.

A Gennaio, stando così le cose, per colpa dell’ASUR, all’Area Vasta 2 non arriveranno né le indispensabili assunzioni di personale precario nelle corsie, né potranno essere liquidati in Busta Paga ai lavoratori i tanto attesi Acconti del 50% della Produttività 2015.

dalla F.P. C.G.I.L. dell’Area Vasta 2

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!