AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Rafforzati i controlli della Polizia nel centro storico di Ancona

Le forze dell'ordine vogliono contrastare il comportamento "violento e aggressivo" di alcuni gruppi di giovani

1.608 Letture
commenti
foto-polizia

Così come anticipato dal Questore di Ancona Oreste Capocasa, da lunedì 16 maggio decine di poliziotti pattugliano Ancona, soprattutto nei luoghi più frequentati del centro cittadino. Luoghi balzati agli onori delle cronache per la presenza molesta di giovanissimi oltremodo esagitati che, negli ultimi giorni, hanno avuto comportamenti violenti e aggressivi.


I rinforzi fortemente voluti dal Questore affiancheranno le pattuglie della squadra volante e gli equipaggi in borghese della squadra mobile della Questura e insieme concorreranno a “controlli mirati e capillari” soprattutto nelle ore pomeridiane e nel fine settimana dove è stata rilevata maggiore affluenza di giovani che, talvolta, sotto l’influenza dell’alcool, sono stati protagonisti di schiamazzi, liti e danneggiamenti.

Sicuramente di grande impatto gli agenti del Reparto Mobile di Senigallia schierati nel capoluogo innanzitutto come valido deterrente per nuovi episodi illeciti e violenti, oltre che come ottimo strumento di repressione. Battute palmo a palmo piazza Roma, Piazza Pertini, Piazza Malatesta, Piazza 4 Novembre, Corso Garibaldi, Corso Mazzini, Corso Matteotti, via Oberdan, via Buoncompagno, largo Belvedere, largo Curiel, via Scosciacavalli, senza tralasciare tutti quei vicoli che, proprio per la loro posizione nascosta, vengono scelti come luoghi di bivacco e ritrovo di individui che vivono talvolta ai margini della legalità.

Circa 40 i giovani identificati dai poliziotti, che, seppur sorpresi dalla presenza massiccia della Polizia, dopo un malcelato disappunto, si sono resi collaborativi mostrando i documenti attestanti la propria identità.
Nel corso di tali servizi, proprio durante l’identificazione di un gruppo di giovani in via Scosciacavalli, gli agenti notavano un 19enne italiano, incensurato residente ad Ancona, che durante il controllo aveva un comportamento nervoso, fornendo velocemente le proprie generalità come se volesse far terminare nell’immediato il controllo di polizia. Insospettiti, i poliziotti hanno notato che nel frugare all’interno del marsupio per trovare la carta di identità, il giovane mostrava inavvertitamente un piccolo involucro in cellophane contenente hashish. Dopo le formalità di rito il diciannovenne è stato segnalato alla locale Prefettura.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!