AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Spacciatori con brown sugar alla stazione di Ancona: due arresti

Scoperti dalla Polizia, con addosso oltre 70 grammi di eroina due ragazzi della provincia di Fermo

1.750 Letture
commenti
Stupefacenti sequestrati ad Ancona

Non hanno neppure fatto in tempo a scendere dal treno, nella notte tra lunedì 10 e martedì 11 ottobre, due spacciatori residenti in provincia di Fermo, subito stati bloccati e tratti in arresto dalla Squadra Volante della Questura di Ancona.

Alle ore 02 del mattino, durante il controllo del territorio, gli agenti delle Volanti hanno notato due giovani che stavano uscendo a braccetto dalla stazione ferroviaria. Alla vista della Polizia, i due si sono allontanati, senza proferire parola, a passo spedito, incominciando a camminare distanti, facendo finta di non conoscersi.

Atteggiamento che ha insospettito i poliziotti di Ancona, che immediatamente li hanno raggiunti e bloccati in prossimità della rotatoria di piazza Rosselli.

Di fronte alla richiesta dei documenti, entrambi hanno tentato di tirare fuori le carte di identità con una sola mano, tenendo l’altra all’interno della tasca del piumino che indossavano, come se non avessero la possibilità di muovere il secondo arto. Gli agenti hanno chiesto ai due ragazzi il motivo di quel comportamento e solo allora, mostrando anche la mano sinistra, non potevano far a meno di evidenziare un rigonfiamento delle tasche dei loro giubbini, da cui spuntavano una scatola in metallo e un coltello a serramanico.

I due sono identificati: cittadini italiani, classe 1990, pluripregiudicato per reati in materia di sostanze stupefacenti il primo e classe 1997, incensurato, il secondo, entrambi residenti nella provincia di Fermo e diplomati.

All’interno della scatola di metallo, che in origine conteneva confetti di liquirizia, trovata nel giubbotto del 26enne, vi era un pezzo di sostanza stupefacente del tipo eroina “Brown Sugar” del peso di 1,01 grammi, mentre il coltello a serramanico occultato dal 19enne aveva la lama sporca di sostanza stupefacente.

Proprio quest’ultimo indizio ha dato corpo all’ipotesi degli agenti che i due avevano preparato delle dosi da smerciare sul mercato anconetano, che potevano aver occultato in qualche parte del proprio corpo: ipotesi che ha trovato immediatamente un positivo riscontro.

Infatti, accompagnati i due fermani presso gli Uffici della Questura e sottoposti a perquisizione personale, è stato appurato che all’interno degli slip, tra le parti intime, entrambi nascondevano altra eroina per un peso complessivo di oltre 70 grammi.

Il loro era un pendolarismo ai fini di spaccio e vista la quantità dell’eroina e la purezza della stessa, solo quest’ultimo viaggio ad Ancona avrebbe fruttato ai due migliaia e migliaia di euro.

Dopo le formalità di rito, di ragazzi sono stati dichiarati in arresto per il reato di spaccio di sostanza stupefacente e trasferiti presso la Casa Circondariale di Montacuto.

Nei confronti del più giovane è stata spiccata dagli agenti di Polizia anche una denuncia per porto abusivo di arma da taglio.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!