AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Trovato in possesso di droga a Senigallia, arrestato dalla Polizia di Ancona

Un anno e 8 mesi di reclusione, con pena sospesa, per un iraniano dimorante in un centro d'accoglienza della provincia

1.492 Letture
commenti
foto-polizia

La Polizia di Stato di Ancona ha concluso una operazione che ha portato all’arresto di un cittadino iraniano, H.K., 43enne richiedente asilo, dimorante in un centro di accoglienza della provincia di Ancona.


Agli investigatori della Squadra Mobile era giunta notizia che un ospite del centro avesse a che fare con la droga, con frequenti viaggi a Senigallia e offerte di stupefacenti anche ad altri ospiti del centro, dove vengono collocati diversi stranieri che ottengono il permesso di soggiorno per motivi di protezione internazionale.

Dopo aver avuto conferma che il sospettato potesse detenere droga l’uomo è stato bloccato proprio a Senigallia e trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana e di due boccette di metadone; la successiva perquisizione nella stanza a lui in uso nel centro di accoglienza ha consentito di reperire anche 11 pasticche positive al narcotest degli oppiacei.

Quando i poliziotti lo hanno fermato e gli hanno chiesto i documenti, l’uomo inoltre ha mostrato una carta di identità rumena, intestata a un sedicente cittadino della Romania ma con apposta la propria fotografia, risultata abilmente contraffatta a seguito degli accertamenti della Scientifica.

L’iraniano è stato portato in Questura e tratto in arresto sia per la detenzione ai fini di spaccio dello stupefacente che, in base alla normativa antiterrorismo del 2015, per il possesso del documento identificativo falso.

Successivamente, il Tribunale di Ancona ha condannato l’imputato ad 1 anno e 8 mesi di reclusione, con pena sospesa.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!