AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Camerano, l’amministrazione comunale mette in guardia i proprietari di cani

Numerose le sanzioni elevate nell'ultimo periodo dalla Polizia Locale

1.667 Letture
commenti
Aggressione cane corso ad Ancona

Negli ultimi mesi la Polizia Locale ha effettuato diverse sanzioni ai proprietari dei cani che per un motivo o nell’altro non hanno ottemperato alle normali norme di detenzione e conduzione. Sono stati inoltre effettuati alcuni controlli dietro segnalazione di cittadini.

La scelta di avere un cane costituisce senza dubbio un grande gesto di civiltà ma comporta anche responsabilità e rispetto delle normali regole di senso civico.
Per quanto sopra siamo a ricordare che il proprietario e il detentore di un cane è sempre responsabile del controllo e della conduzione del medesimo rispondendo, in sede civile e penale, dei danni e/o lesioni a persone, animali e cose provocati dall’animale stesso.

Pertanto s’invitano tutti i detentori di cani affinchè: sia assicurata la custodia dell’animale e vengano adottate tutte quelle misure per evitare fughe o animali vaganti su aree pubbliche o aperte al pubblico; l’animale sia tenuto al guinzaglio, durante la conduzione in luoghi pubblici o aperti al pubblico; il conduttore abbia con sé buste o altre attrezzature per la raccolta delle deiezioni.

Ricordiamo inoltre che non è consentito l’accesso ai cani: in tutti quei locali pubblici o aperti al pubblico in cui vengono venduti generi alimentari; in tutti quei locali pubblici o aperti al pubblico ove il titolare ne abbia segnalato in modo idoneo il divieto di accesso; negli ambulatori medici/ospedali; nei luoghi destinati all’esercizio di culto; nei cimiteri; nei giardini e negli spazi di pertinenza degli edifici scolastici;  nelle aree verdi attrezzate se non altrimenti segnalato; nell’area circoscritta del monumento ai Caduti di via Marinelli; nell’area circoscritta del monumento a G.P. Marinelli di via Marinelli; nell’area circoscritta dall’aiuola del monumento a Carlo Maratti in piazza Roma; nell’area circoscritte del monumento AVIS in via Donatori del Sangue.

Ai trasgressori sarà comminata una sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00.

Se invece si vuole segnalare maltrattamenti, situazioni di degrado, abbandono, randagismo o inosservanza delle normali norme di mantenimento degli animali si invita tutti i cittadini a contattare le Guardie Zoofile (tel. 071200852 o guardiezoofile@legambientemarche.org) .

Il Nucleo opera in maniera sinergica sia con la Procura della Repubblica di Ancona, a cui riferisce le notizie di reato e a cui trasmette dettagliato rapporto delle attività compiute e delle problematiche e delle criticità emerse nel corso dell’attività, sia con il Servizio Veterinario dell’ASUR, competente in materia in molti aspetti legati alla detenzione di animali da affezione. Collabora inoltre con molti Comuni della Provincia per tutte le problematiche legate al fenomeno del randagismo e delle colonie feline, esercitando sia un’azione preventiva sia accertando autonomamente violazioni penali ed amministrative a danno degli animali da affezione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!