AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ancona, 49enne agli arresti domiciliari finisce in galera dopo le violenze sulla moglie

L'uomo, già condannato per spaccio, ha aggredito brutalmente la sua consorte: egli si trova ora a Montacuto

1.126 Letture
commenti
Carcere Montacuto

Prima la condanna per spaccio che gli era valsa gli arresti domiciliari, poi le violenze perpetrate sulla moglie in presenza dei figli: per questi motivi un tunisino di 49 anni, A.R., è stato infine condotto presso il carcere di Montacuto nel pomeriggio di mercoledì 7 giugno.

L’uomo si trovava confinato in casa per scontare una pena relativa ad un arresto risalente al 2008: egli, allora, era stato trovato in possesso di 6 grammi di cocaina e 1,5 di hashish pronti alla vendita, nonché di due coltelli a serramanico.

Dopo la condanna definitiva, il 49enne stava appunto scontando un anno e sei mesi di reclusione quando si è verificata l’aggressione ai danni della moglie, il tutto sotto gli occhi esterrefatti dei figli della coppia: sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato che, dopo aver appurato la pericolosità dell’uomo, hanno pertanto segnalato quanto successo alle autorità competenti.

Per A.R., ritenuto incompatibile con la misura degli arresti domiciliari visti i rischi a cui sono esposti i suoi familiari, si sono dunque aperte le porte del carcere dorico di Montacuto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!