AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Merce rubata per oltre 20.000 euro ritrovata in un’abitazione di Ancona

La scoperta è stata fatta dalla Polizia in un appartamento di via Torresi: nei guai quattro uomini di nazionalità tunisina

Arresto per ricettazione

Nella serata di domenica 11 marzo la Polizia di Stato di Ancona ha smascherato un gruppo di cittadini tunisini dediti alla ricettazione, arrestando un individuo e denunciandone altri tre.

Tutto ha avuto inizio a partire da una segnalazione inoltrata da un 56enne anconetano, il quale era stato derubato di un tablet nel pomeriggio di giovedì 8 marzo: il dispositivo in questione, trafugato da un’automobile posteggiata a Chiaravalle, era infatti stato riacceso a tre giorni di distanza dal fatto in zona Piano San Lazzaro.

Gli agenti hanno quindi rintracciato il segnale, proveniente da un’abitazione di via Torresi abitata da diversi soggetti già noti alle forze dell’ordine.

Quando i poliziotti hanno fatto il loro ingresso nell’appartamento, davanti ai loro occhi si è presentata una gran quantità di prodotti di ogni genere, dai televisori ai telefoni cellulari, dai capi d’abbigliamento agli elettrodomestici, dal valore complessivo di oltre 20.000 euro. Trovati anche diversi articoli (uno zaino, un altro tablet e un giaccone) che risultavano essere stati rubati sempre nella giornata dell’8 marzo da un’abitazione situata in via Persiani.

Uno dei quattro uomini presenti al momento dell’arrivo della Polizia è stato infine arrestato per ricettazione: si tratta del 45enne K.S., attualmente recluso presso il carcere di Montacuto. Denunciati invece per il medesimo reato i suoi tre connazionali di 31, 37 e 49 anni: quest’ultimo, in quanto proprietario dell’appartamento, è stato inoltre accusato di favoreggiamento.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!