AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Minaccia con un fucile gli operai al lavoro, 49enne denunciato a Jesi

Alla base del gesto vi sarebbe stato il rumore provocato nel corso della ristrutturazione di un appartamento

1.011 Letture
commenti
foto-polizia

Attimi di tensione nella tarda mattinata di lunedì 12 marzo a Jesi, dove due operai al lavoro in un appartamento di via Erbarella sono stati minacciati da un vicino di casa infastidito dal frastuono provocato dai lavoratori.

Mentre stavano effettuando degli interventi di ristrutturazione, infatti, i due hanno ricevuto delle chiare minacce di morte da un 49enne residente nell’abitazione sottostante a quella in cui si trovavano: costui, al fine di dare maggiore enfasi alle proprie parole, non ha peraltro esitato a imbracciare la custodia di un fucile da caccia.

Del fatto sono quindi stati avvertiti gli agenti di Polizia del commissariato locale, i quali dopo aver controllato su un apposito database hanno potuto verificare la presenza di ben tre fucili nell’appartamento in questione.

Essi si sono immediatamente recati sul posto, denunciando infine il 49enne per minacce. Il padre dell’uomo nonché detentore legale delle armi da fuoco è stato invece accusato del reato di omessa custodia: probabile ora per lui la revoca della licenza.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!