AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Persone ridotte in schiavitù da setta incentrata sul macrobiotico, quattro indagati

L'organizzazione, fondata e diretta dal 74enne M.P., è stata smantellata dalla Polizia di Stato

2.554 Letture
commenti
Denunce per assocazione a delinquere nel settore macrobiotico

Un’organizzazione operante nel settore dell’alimentazione macrobiotica è stata smantellata dalla Polizia di Stato di Ancona e Forlì al termine di lunghe e complesse indagini portate avanti a partire dal 2013.

Tutto ha avuto inizio dalla denuncia di una forlivese di 45 anni, la quale ha raccontato alle forze dell’ordine di essere entrata a far parte di una sorta di setta incentrata sugli insegnamenti del 74enne M.P.: costui nel tempo era infatti riuscito a imbastire in tutta Italia una vasta rete di centri dediti alla pratica del macrobiotico, attraverso i quali gli adepti venivano privati di molte libertà per essere messi al servizio dell’organizzazione.

I seguaci di M.P., ideatore peraltro di cinque diverse diete fondate sul rigetto dell’alimentazione e della medicina tradizionale, erano così indotti a lavorare nelle diverse strutture dell’associazione dietro il pagamento di cifre irrisorie, se non addirittura gratuitamente.

M.P. era inoltre solito invitare gli aderenti alla sua setta a elargire donazioni a suo favore, donazioni che sarebbero servite per costruire cliniche incentrate sui propri precetti: in tal modo il 74enne avrebbe ricevuto centinaia di migliaia di euro, finiti invece sui conti correnti di familiari e persone fidate.

Una volta raccolte abbastanza informazioni al riguardo, gli inquirenti hanno quindi denunciato lo stesso M.P. e tre suoi stretti collaboratori (il 51enne V.L., il 52enne B.G., e il 44enne W.K.X.): le accuse nei loro confronti sono associazione per delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù, maltrattamenti, lesioni aggravate ed evasione fiscale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!