AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Omicidio di Olindo Pinciaroli, condanna a 18 anni di carcere per Valerio Andreucci

Il Tribunale di Ancona ha ritenuto il 23enne ascolano colpevole dell'assassinio del veterinario nel maggio del 2017

1.711 Letture
commenti
tribunale, giudici, sentenza, giustizia, processo

Nella giornata di giovedì 12 aprile il Gup del Tribunale di Ancona, Paola Moscaroli, ha condannato a 18 anni di reclusione Valerio Andreucci, ritenuto così colpevole dell’omicidio del veterinario Olindo Pinciaroli.

Quest’ultimo, raggiunto da diverse coltellate, era stato trovato morto nei dintorni di Osimo nella mattinata dello scorso 21 maggio. Sin da subito i sospetti degli inquirenti si erano concentrati su Andreucci, 23enne ascolano che era solito aiutare Pinciaroli nella sua attività, sebbene il giovane avesse inizialmente indicato altre quattro persone come responsabili dell’assassinio.

Egli è stato giudicato colpevole per i reati di omicidio volontario, porto abusivo d’armi, calunnia e simulazione di reato: non è stata invece accolta come aggravante la premeditazione del gesto, che avrebbe comportato una pena alquanto maggiore per il 23enne.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!