AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Minacce e violenze contro la moglie, ordinanza restrittiva per un 28enne residente ad Ancona

Finito nei guai un giovane originario dell'Iraq, B.A.: egli avrebbe inoltre aggredito un cugino della donna

Violenza sulle donne

Un 28enne di nazionalità irachena, residente con moglie e figli nel comune di Ancona, è stato raggiunto da un’ordinanza cautelare di divieto di avvicinamento nei confronti della coniuge, che in più occasioni sarebbe stata vittima di minacce e violenze.

Le azioni dell’uomo, B.A. le sue iniziali, sarebbero state alimentate dal suo smodato consumo di alcolici e si sarebbero protratte per mesi, finché la donna non ha infine deciso di trovare riparo insieme ai propri bambini presso l’abitazione di un suo zio.

Decisamente restio a lasciar andare la moglie, in una serata del mese di marzo il 28enne si è recato a casa di un cugino della donna, anch’egli residente nel capoluogo dorico: non trovandosi di fronte la propria famiglia, B.A. ha ugualmente aggredito l’uomo provocandogli diverse lesioni.

Sia quest’ultimo assalto che i precedenti maltrattamenti sono poi stati denunciati al personale della Polizia di Stato. In tal modo, nella giornata di sabato 28 aprile, la Procura della Repubblica ha decretato il divieto di avvicinamento a carico di B.A., che non potrà inoltre contattare telefonicamente o in altro modo la propria coniuge.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!