AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il Parco Zoo di Falconara Marittima dà il benvenuto a due esemplari di okapi

Parenti stretti delle giraffe, gli animali sono gli unici della loro specie presenti sul suolo italiano

2.048 Letture
commenti
Okapi

Azizi e Elani: questi i nomi della coppia di okapi, i rari mammiferi africani in via d’estinzione che da oggi è possibile ammirare al Parco Zoo di Falconara Marittima. Otto anni lui e uno e mezzo lei, provengono rispettivamente dallo zoo francese di Doué la Fontane e da quello di Wuppertal, in Germania. Ed in attesa del fiocco blu o rosa è già festa allo Zoo di Falconara Marittima: questo parco è infatti stato scelto tra venti zoo d’Europa per il mantenimento in cattività degli okapi, e quindi ad oggi è l’unico in Italia ad ospitarne due esemplari.

Scoperta casualmente agli inizi del Novecento, la particolare razza stanziata nella Repubblica Democratica del Congo conta meno di 5.000 esemplari in natura; il mammifero africano, cugino più prossimo della giraffa, in natura è a rischio estinzione. Minacciata da deforestazione, caccia e bracconaggio, nel 2013 è stato stimato che la popolazione dell’okapi in natura sia diminuita del 50% in soli 15 anni. In Europa, ospitati nei parchi zoo dove i mammiferi possono raggiungere anche i 25 anni di età, gli okapi sono in tutto 69 (33 maschi e 36 femmine): grazie al progetto EEP, programma europeo per la riproduzione delle specie minacciate, la popolazione europea è in continua crescita, e dietro questa scia opererà anche il Parco Zoo di Falconara. Dagli anni ’80 è membro dell’Unione Italiana Zoo e Acquari (UIZA) e dal 2006 fa anche parte dell’EAZA (European Association of Zoos and Aquaria), l’Ente che ha svolto la selezione internazionale dalla quale il Parco Zoo Falconara è risultato il migliore per ospitare questa particolare razza. Ospitati in un’area centrale della struttura, gli okapi per circa un anno vivranno separati sia per rispettare la loro fase di ambientamento, sia perché l’esemplare femmina è troppo giovane per dare il via alla fase riproduttiva.

Fiore all’occhiello di Falconara, il parco zoo quest’anno festeggia 50 anni, e con l’arrivo degli okapi si appresta a vivere un anno ricco di novità, all’insegna dei progetti di sostenibilità e di sensibilizzazione. Con 50.000 visitatori annuali, e 60.000 metri quadrati di struttura in ottime condizioni, la famiglia Palanca – come ha ricordato in occasione dell’inaugurazione il Vicesindaco Stefania Signorini – da mezzo secolo porta avanti la prestigiosa struttura, promuovendo la collaborazione con gli associati per la ricerca scientifica e progetti di conservazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!