Errore durante il parse dei dati!
AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Svolta nelle indagini sull’omicidio di Chiaravalle, in carcere il vicino di casa

L'uomo, un 57enne, è affetto da ludopatia e avrebbe ucciso la donna per finanziare la sua dipendenza

2.853 Letture
commenti
Arresto, manette

Importante svolta nelle indagini sull’omicidio avvenuto a Chiaravalle lo scorso 17 luglio, che aveva coinvolto una donna 85enne ritrovata con la gola tagliata.

Nonostante in un primo momento i sospetti fossero concentrati sul marito 90enne dell’anziana, il quale aveva rinvenuto il corpo senza vita di sua moglie rientrando nella propria abitazione, l’incessante lavoro svolto dagli investigatori ha permesso di individuare come presunto colpevole il 57enne vicino di casa della donna.

La casa della vittima, completamente a soqquadro con numerosi cassetti e portagioie aperti, non presentava segni di effrazione, indicando che probabilmente era stata la stessa vittima ad aprire la porta al suo assassino.

A completare il quadro la vendita da parte dell’uomo di alcuni gioielli, tra cui due fedi nuziali appartenenti alla vittima e a suo marito, ad un Compro Oro per la somma di 400 euro, avvenuta circa 30 minuti dopo l’aggressione presentando al negozio la propria carta d’identità.

Il 57enne, inoltre, aveva fornito agli inquirenti dichiarazioni sui propri movimenti spesso in contrasto con quelle di altri testimoni, contraddittorie e non veritiere. L’uomo, affetto da ludopatia, era stato in cura presso una comunità terapeutica, ma i sintomi della dipendenza dal gioco stavano riaffiorando.

In passato, per finanziare la sua ossessione per le slot machines, era stato denunciato per aver rubato i gioielli di famiglia. Proprio la necessità compulsiva di denaro per il gioco d’azzardo avrebbe portato l’uomo ad uccidere l’anziana signora. Il 57enne, infatti, lavorava nel pub di un parente che effettuava un controllo serrato sulle sue spese.

L’uomo è ora rinchiuso in custodia cautelare presso il carcere di Montacuto, accusato di omicidio volontario aggravato da futili motivi e rapina aggravata.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!