AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Jesi si aggiudica l’edizione 2018 del Premio Internazionale Federichino

Tale riconoscimento si deve principalmente alla creazione del museo multimediale incentrato sulla figura di Federico II di Svevia

2.045 Letture
commenti
Jesi

Il vicesindaco Luca Butini sarà sabato a Goppingen, vicino Stoccarda in Germania, per ricevere il Premio Internazionale Federichino che la Fondazione Federico II Hohenstaufen di Jesi, la Fondazione Federico II di Palermo e la Gesellschaft für staufische Geschichte e V. di Göppingen hanno attribuito alla nostra città per l’eccellente trasmissione della storia dell’epoca sveva.

Nella motivazione è sottolineato che “la città natale di Federico II con la realizzazione del museo multimediale ha raggiunto l’importante obiettivo, attraverso strumenti filmici e di ricostruzione in 3D, di trasmettere la storia, in particolare quella sveva, in maniera attuale ed efficace, raggiungendo anche destinatari particolarmente giovani”.

Oltre alla città di Jesi, il Premio Internazionale Federichino verrà assegnato quest’anno al professor Ortensio Zecchino per la cultura federiciana, alla professoressa Laura Russo per la cultura scientifica e alla Capella Antiqua Bambergensis per la ricerca e l’esecuzione di musica medievale.

Il Premio, a carattere biennale, viene attribuito ad anni alterni a Jesi, Palermo e Göppingen.

Sono insigniti del Premio illustri personaggi che hanno fatto onore alle tre regioni di appartenenza nei campi della cultura, dell’economia, dello spettacolo e dello sport, ed anche personaggi italiani o stranieri che nello spirito dell’alto messaggio culturale e sociale di Federico II onorano i nostri Paesi attraverso anche la figura dell’Imperatore jesino. Il Premio consiste in una statuina stilizzata in bronzo dorato dell’Imperatore che è la riduzione del bozzetto creato dall’artista Carlo Vitelli di Ascoli Piceno e proposto dalla Fondazione jesina per una statua da erigersi in cima al monte Hohenstaufen. Tra i premiati delle passate edizioni personaggi molto noti quali, ad esempio, Indro Montanelli, Pasquale Squitieri, Claudia Cardinale, Valeria Moriconi, Riccardo Muti, Lucio Dalla, Neri Marcorè, Lino Banfi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!