Errore durante il parse dei dati!
AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Falconara: prodotti alimentari non a norma e abbandono di rifiuti, emanate sanzioni per migliaia di euro

A farne le spese una coppia di coniugi di Montemarciano e un negozio situato in via Flaminia

1.219 Letture
commenti
Controlli Polizia Locale

Scoperti a Rocca Mare, dagli agenti della polizia locale, gli autori di una discarica abusiva che si sono visti recapitare una multa di 600 euro, mentre sulla Flaminia una attività di vendita di prodotti alimentari è stata sanzionata per un totale di 6.500 euro per violazioni amministrative.

E’ l’esito dei controlli svolti negli ultimi giorni dal Comando di Falconara, che continua a monitorare il territorio tenendo sotto controllo diversi aspetti, dal rispetto delle norme del codice della strada alla tutela dell’ambiente e del decoro, fino alla sicurezza alimentare e al rispetto delle regole di igiene.

«Non posso che complimentarmi con i nostri agenti – dice il sindaco Stefania Signorini – che stanno intervenendo su più fronti. L’abbandono dei rifiuti è segno di inciviltà e il nostro territorio va tutelato da chi pensa egoisticamente di poterlo utilizzare come discarica per risparmiare sui costi, seppur ridotti, di smaltimento. Quanto ai controlli sulle attività commerciali, ai consumatori va garantita la tracciabilità dei prodotti alimentari».

La prima operazione, nata dal monitoraggio costante del territorio teso a contrastare l’abbandono incontrollato dei rifiuti, ha richiesto una attività di indagine scattata dopo il rinvenimento di una discarica abusiva in via Fiume, la traversa di via Lungomare di Rocca Priora laterale all’ex Hotel Luca. Ai bordi della strada sono stati trovati materassi, scatoloni contenenti rifiuti domestici, farmaci, piccoli utensili. Grazie a un esame del materiale è stato possibile risalire agli autori dell’abbandono, una coppia di coniugi residenti a Montemarciano, multata per 600 euro. La discarica era stata individuata durante una delle perlustrazioni delle zone a rischio, ossia quelle più esposte alla prassi incivile dell’abbandono di rifiuti, spesso ingombranti, a volte speciali o pericolosi. La mappa delle aree tenute sotto osservazione comprende via Aeroporto, via Fossatello e via Castellaraccia, dove sono in corso indagini su altri abbandoni di rifiuti.

La seconda operazione, a tutela dei consumatori e del rispetto delle norme sulla vendita al dettaglio, ha riguardato i negozi di via Flaminia nell’ambito del presidio del territorio e della regolarità delle attività produttive. Una attività di vendita al dettaglio di prodotti alimentari, in prossimità della stazione ferroviaria, aveva violato le regole sulla tracciabilità e l’etichettatura degli alimenti, e metteva in commercio anche articoli non alimentari, contravvenendo alle norme. Nei confronti del titolare è scattata quindi una sanzione di 6.500 euro per le violazioni amministrative e il sequestro della merce alimentare irregolare, per la quale è stata anche interessata l’Asur competente.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!