AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Sassoferrato, sabato 8 dicembre accensione dell’albero addobbato più alto d’Italia

La cerimonia sarà accompagnata da eventi sportivi, laboratori, attività e degustazioni

Accensione dell'albero di Natale a Sassoferrato

Tradizionale Accensione dell’Albero di Naturale Addobbato più Alto d’Italia l’8 dicembre a Sassoferrato.

La giornata si caratterizza per una serie di eventi a partire dalla mattinata dedicata al “XXIII Memorial Primo   Pellicciari“, 6 squadre della categoria “Primi Calci” anni 2010/2011 iscritte alle società di calcio Sassoferrato Genga, Junior Pergolese e Fabriano Cerreto si affronteranno in sane e divertenti competizioni presso il Palasport di Sassoferrato, in via Rulliano dalle ore 9.00 alle ore 12.30, dopodichè si procederà alla premiazione di tutti i partecipanti.

Nel primo pomeriggio, dalle ore 15.00 tutti in piazza Bartolo dove tante iniziative si susseguiranno regalando un’atmosfera di festa e armonia, dalla musica sotto l’albero alla realizzazione di decorazioni da parte dei bambini, dalla possibilità di gustare del buon street food, alla visita al mercatino. I bambini saranno coinvolti in laboratori, si potranno ammirare mini attrazioni in piazza ed equilibristi, la sezione locale della C.R.I. proporrà l’attività “Tutti da Babbo Natale!” con una visita alla “Casetta di Babbo Natale. Si potranno inoltre gustare castagne e vin brulè che riscalderanno il corpo ed il cuore.

Inoltre, Bike Park di Babbo Natale in piazza Gramsci e l’esibizione del “piccolo coro di Natale …… le dolci voci dei bambini”.

Infine folklore e allegria assicurati con lo spettacolo de “La Martinicchia”, gruppo di stornellatori e cantastorie dal repertorio ispirato a motivi popolari, saltarelli, stornelli caratteristiche canzoni dialettali scritte e musicate da alcuni componenti del gruppo.

Naturalmente il momento clou della giornata sarà l’accensione dell’albero, un appuntamento ormai storico che quest’anno vedrà la partecipazione di Marco Scarponi, fratello del campione marchigiano Michele Scarponi, vincitore del Giro d’Italia nel 2011, scomparso il 22 aprile del 2017 a causa di un tragico incidente stradale a Filottrano. Presenza importante quella di Marco che porta  avanti una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, soprattutto degli utenti più deboli della strada, proprio nel ricordo di Michele. Questo uno dei motivi che hanno spinto la famiglia Scarponi, che si batte perché a nessuno capiti più quanto successo a Michele, a costituire ufficialmente l’8 maggio 2018 la “Fondazione Michele Scarponi”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!