AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Intossicazione da monossido a Sassoferrato, muore una bambina di 10 anni

In gravi condizioni anche il fratellino di 7 anni, illesi i genitori

1.231 Letture
commenti
Intossicazione da monossido a Sassoferrato, intervento dei Vigili del Fuoco

Una tragedia ha coinvolto una famiglia di Sassoferrato, nella frazione di Aspro. Due adulti e due bambini, all’interno di un appartamento, sono stati intossicati da un’emissione di monossido di carbonio. Il gas nocivo è stato probabilmente rilasciato da una stufetta utilizzata per il riscaldamento dell’abitazione.

È stata la mamma dei due bambini, entrando nella loro cameretta, ad accorgersi di quanto accaduto, chiedendo immediatamente aiuto. Sul posto sono accorsi i Vigili del Fuoco, insieme al personale del 118 che ha prestato soccorso alle quattro persone.

Non ce l’ha fatta la bambina di 10 anni, mentre si trova in gravi condizioni il suo fratellino di 7 anni, ora ricoverato all’ospedale di Fano e sottoposto ad ossigenoterapia nella camera iperbarica. Illesi ma sotto choc i due genitori, sconvolta l’intera comunità che ben conosceva la famiglia.

Nell’abitazione è intervenuto anche il personale del nucleo specialistico NCBR, che ha monitorato con attrezzature specifiche gli ambienti dell’appartamento interessato. I Vigili del Fuoco ricordano alla popolazione i rischi legati al monossido di carbonio, incolore e inodore ma mortale, e invitano all’accurata manutenzione degli impianti e dispositivi di riscaldamento svolta da professionisti.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!