AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Proseguono ad Ancona le procedure in vista dell’evacuazione dovuta alla bomba inesplosa

Complessivamente saranno circa 12.000 le persone interessate

668 Letture
commenti
Ancona, panorama

La macchina comunale sta lavorando a ritmi serrati in vista della scadenza di domenica 20 gennaio, giornata in cui verranno effettuate – ad opera degli artificieri dell’Esercito italiano – la bonifica e la rimozione dell’ordigno bellico ritrovato in zona Archi/Stazione e la conseguenza evacuazione degli edifici posti nel raggio di 800 metri. Le operazioni di sgombero cominceranno alle ore 5 per terminare entro e non oltre, tassativamente, le ore 8 per permettere agli artificieri di cominciare l’opera di disinnesco e trattamento dell’ordigno alle ore 9.

Avvisata la parte di cittadinanza interessata con affissioni porta a porta, volantinaggio nei luoghi pubblici e pubblicazioni online e a mezzo stampa/radio/tv, continua in queste ore il lavoro di organizzazione del Piano sanitario in collaborazione con l’Asur, per consentire lo spostamento e presa in carico dei cittadini con particolari problemi di salute; si sta inoltre lavorando alla predisposizione dell’accoglienza presso gli impianti sportivi individuati per ospitare – durante le operazioni – coloro che lasceranno le loro abitazioni, domenica, in totale circa 12.000 persone (molte delle quali si allontaneranno peraltro, in autonomia, fin dal giorno precedente). Si precisa che nei centri non verranno distribuiti pasti.

Venerdì 18 e sabato 19 verranno effettuati materialmente gli allestimenti a PalaPrometeo, Palascherma e Palabrasili: dopo la pulizia dei siti verranno coperti e messi in sicurezza i campi di gioco, allestiti i punti di rifornimento di acqua, consegnati fasciatoi per neonati e lettini per fare stendere persone con difficoltà fisiche-motorie e inoltre altri arredi e dispositivi. Il centro supplementare di accoglienza, la Sala polifunzionale dell’Università Politecnica, verrà aperto nelle prime ore di domenica e resterà disposizione per alcune ore per eventuali necessità imprevedibili.

Il Centro Operativo Comunale -COC –  sarà aperto dalle 4.30 presso il Comando della Polizia municipale e ospiterà anche la Croce Gialla, mentre la Sala Operativa Integrata – SOI –  con l’Unità di crisi sarà operativa presso il Comando dei Vigili del Fuoco dalle ore 5  in concomitanza con le operazioni di evacuazione, che termineranno attorno alle ore 19 (con possibilità di anticipo). L’Ufficio Comunicazione / URP sarà attivo dalle ore 5  fino al termine delle operazioni, rispondendo ai numeri di telefono 800 653413 e 071.222 2323.

Venerdì pomeriggio è in programma una riunione con tutto il personale volontario del Comune a disposizione.

Infine, il Sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, ha registrato un appello alla cittadinanza che sarà visionabile da domani, giovedì 17 gennaio, sul sito del Comune di Ancona e sulla pagina facebook Informacittà

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!