AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ancona: maltratta la moglie, la Polizia sequestra i fucili da caccia al marito violento

L'uomo è poi stato denunciato per il possesso di una quantità eccessiva di munizioni

853 Letture
commenti
violenza sulle donne

Ennesimo episodio di violenza sulle donne quello verificatosi negli ultimi giorni ad Ancona, dove il personale della Polizia di Stato è intervenuto per sottrarre delle armi da fuoco a un marito violento.

La vicenda è emersa nella tarda mattinata di giovedì 28 febbraio, quando la vittima dei maltrattamenti, recatasi all’ospedale regionale di Torrette per sottoporsi a una visita di controllo, ha lasciato intravedere degli evidenti ematomi al petto.

Per il personale medico non è stato difficile ricollegare tali segni a delle violente percosse. Ciò è stato quindi segnalato alla Polizia, che dopo aver condotto degli accertamenti nei confronti della coppia ha scoperto come il responsabile delle violenze fosse titolare di un regolare porto d’armi relativo a tre fucili da caccia.

Per prevenire possibili conseguenze ancor più nefaste, gli agenti si sono quindi recati dall’uomo per procedere al sequestro cautelare delle armi: in tal frangente è stata notata la presenza di una quantità eccessiva di cartucce, scoperta che è valsa al soggetto in questione una denuncia per detenzione illegale di munizioni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!