AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Maxi controllo dei Carabinieri su tutta la Provincia di Ancona

Il servizio coordinato di controllo del territorio era finalizzato a contrastare i reati in genere e predatori

1.806 Letture
commenti
Posto di blocco dei Carabinier

Nel corso della serata di mercoledì 17 aprile 2019, in tutta la Provincia di Ancona, i Carabinieri del Provinciale hanno effettuato un servizio coordinato di controllo del territorio, finalizzato a contrastare i reati in genere e predatori in particolare, soprattutto nelle aree in passato maggiormente interessate al fenomeno, coinvolgendo le Compagnie di Ancona, Osimo, Senigallia, Jesi e Fabriano.

L’attività, svolta in una giornata che precede le prossime festività pasquali, ha interessato le strade maggiormente trafficate, le aree prossime ai caselli autostradali di Ancona Sud – Osimo, Ancona Nord – Chiaravalle, Senigallia ed LoretoPorto Recanati, nonché tutti i centri abitati e le rispettive periferie, con numerosi posti di controllo. Sono stati impiegati circa 80 militari e, nel corso dei servizio, sono stati controllati quasi 400 autoveicoli, 500 persone, nonché elevate venti contravvenzioni al Codice della Strada.

Durante le operazioni i militari della Compagnia di Jesi hanno fermato, in quella zona industriale, un veicolo con a bordo un cittadino albanese risultato essere un latitante ricercato dal suo Paese di origine da circa due anni per i reati di estorsione, per la quale deve scontare una pena di due anni di reclusione, e sui cui gravava un mandato di arresto internazionale. Il 36enne, terminate le formalità di rito veniva associato presso la Casa Circondariale di Ancona.

Inoltre, i militari della Compagnia di Osimo, in Camerano (An) denunciavano un 51enne albanese per la mancata esibizione del permesso di soggiorno, mentre quelli della Compagnia di Fabriano, in due distinti posti di controllo, fermavano e controllavano due veicoli occupati da un 39enne ed un 30enne del luogo che detenevano, rispettivamente nei relativi abitacoli, 0,4 grammi di cocaina e 3,111 grammi di hashish. Entrambi venivano segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Ancona ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/1990.
Le attività si protrarranno anche nei prossimi giorni in tutta la Provincia di Ancona.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!