AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Uccise il 54enne Olindo Pinciaroli nei dintorni di Osimo, confermata la condanna per il killer

Valerio Andreucci, unico indagato per il fatto risalente al maggio 2017, dovrà scontare 18 anni di reclusione

745 Letture
commenti
tribunale, processo, udienza

A poco più di due anni di distanza dal brutale omicidio di Olindo Pinciaroli, nella giornata di giovedì 30 maggio la Corte d’Assise d’Appello di Ancona ha confermato la condanna a 18 anni di reclusione a carico del 26enne Valerio Andreucci.

Pinciaroli, veterinario di 54 anni, nelle prime ore della mattinata di domenica 21 maggio era stato raggiunto da ben 15 coltellate mentre si trovava all’interno dell’ambulanza utilizzata per la sua professione, mezzo rinvenuto  posteggiato lungo via Chiaravallese nel territorio comunale di Osimo.

Unico sospettato per quanto accaduto, il fantino ascolano Andreucci aveva inizialmente cercato di addossare la colpa a quattro individui arrivati improvvisamente a bordo di un’automobile, non venendo tuttavia mai creduto da parte degli inquirenti.

Per il giovane, che avrebbe agito in quanto debitore di un’ingente somma di denaro nei confronti di Pinciaroli, confermati dunque i seguenti capi d’imputazione: omicidio volontario, calunnia, detenzione illegale di armi od oggetti atti a offendere e simulazione di reato.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!