AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Botte e minacce all’ex-fidanzata, misura cautelare per un giovane tunisino ad Ancona

La donna avrebbe patito violenze tali da dover ricorrere in due occasioni alle cure mediche presso il pronto soccorso

514 Letture
commenti
Violenza di genere, violenza sulle donne

Nel pomeriggio di lunedì 5 agosto il personale della Polizia di Stato di Ancona ha applicato un provvedimento di misura cautelare a carico di un giovane di origini tunisine, responsabile di ripetute violenze fisiche e psicologiche nei confronti della ex-fidanzata e della madre di quest’ultima.

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine al termine delle indagini, infatti, l’uomo si sarebbe reso protagonista di numerosi atti persecutori, arrivando persino al punto di aggredire fisicamente la sua ex-partner: in due diverse occasioni la ragazza era quindi dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso a causa delle ferite inflittele.

Non pago delle violenze perpetrate sulla giovane, l’uomo si sarebbe inoltre scagliato contro sua madre, scesa in campo nel tentativo di difendere la figlia dai continui maltrattamenti.

Una volta raccolti dati alquanto chiari sulle azioni del giovane tunisino, gli uomini della Squadra Mobile sono quindi intervenuti notificandogli un provvedimento di obbligo di dimora nel Comune di residenza: l’accusato dovrà rispondere di atti persecutori e danneggiamento aggravato e continuato.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!