AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Imbraccia un fucile al termine di una lite, 52enne anconetano denunciato per minacce

Necessario l'intervento della Polizia a seguito di un diverbio scoppiato nei pressi del porto di Ancona

824 Letture
commenti
Il porto di Ancona

Un anconetano di 52 anni, peraltro già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato denunciato dalla Polizia di Stato del capoluogo dorico per aver minacciato un altro individuo con un fucile.

Il fatto si è verificato intorno alle 15.00 di mercoledì 4 settembre nella zona industriale del porto di Ancona. Al termine di una contrattazione è infatti sorto un diverbio tra il 52enne, che avrebbe dovuto vendere del materiale ferroso, e l’incaricato della ditta acquirente: quest’ultimo sarebbe stato appunto minacciato con l’arma da fuoco, vedendosi così costretto ad allontanarsi rapidamente.

L’uomo si è però messo immediatamente in contatto con il centralino della Polizia. Una pattuglia si è così recata sul posto, identificando il responsabile delle minacce, che da parte sua ha consegnato il proprio fucile, in realtà una carabina ad aria compressa, acquistabile liberamente e priva di qualsiasi munizione.

Il pregiudicato 52enne è stato infine condotto in Questura, dove gli è stata notificata una denuncia per minacce aggravate: la sua arma è stata invece posta sotto sequestro poiché, sebbene detenuta regolarmente, era stata utilizzata alla stregua di oggetto atto a offendere.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!