AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Picchia la moglie fino a romperle la mandibola, marito violento arrestato a Monte San Vito

L'uomo è stato tratto in arresto dai Carabinieri, allertati via telefono dalla vittima delle violenze

1.411 Letture
commenti
Stalking, violenza sulle donne

Ennesimo caso di violenza sulle donne in provincia di Ancona nella serata di mercoledì 18 settembre: a patirne le conseguenze è stata una 30enne, madre di un bambino di nemmeno un anno d’età.

La donna ha lanciato l’allarme mettendosi in contatto con il centralino dei Carabinieri di Jesi, chiedendo aiuto contro il marito che la stava picchiando all’interno della loro abitazione. I militari del distaccamento di Monte San Vito si sono così precipitati sul posto, riuscendo a trarre in salvo la 30enne, alla quale il coniuge aveva nel frattempo fratturato la mandibola a suon di pugni.

Ignote le cause alla base della brutale aggressione, che secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine non sarebbe stata la prima ai danni della 30enne. Il marito violento è stato infine tratto in arresto e condotto presso il carcere anconetano di Montacuto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!