AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Falconara, giunta Brandoni: bilancio di fine anno

Goffredo BrandoniIn 5 anni abbiamo ridato immagine, considerazione, autorevolezza alla città. E ai cittadini l’orgoglio di essere falconaresi”. Parla il sindaco Goffredo Brandoni, in occasione della conferenza stampa di fine anno che, per tempi, si trasforma inevitabilmente in un bilancio di fine mandato, visto l’avvicinarsi della scadenza elettorale cittadina.



Per giudicarci – aggiunge – bisogna ricordare da dove siamo partiti e le cose che abbiamo fatto: il bilancio è stato un pilastro fondamentale della nostra azione e con le risorse a disposizione abbiamo fatto miracoli”. Il sindaco cita i passi fondamentali. Il ritorno del Visentini a patrimonio comunale, l’avvio dei lavori alla Corte di Castelferretti, il progetto in partenza del park multipiano alla stazione e l’emergenza neve “un servizio alla città che ci è costato circa 400mila euro, tirati fuori dalle nostre casse, che avremmo potuto utilizzare in altra maniera” aggiunge. Poi la parola passa agli assessori. Raimondo Mondaini, titolare del Bilancio, ha avuto il suo bel daffare con l’Imu, “una situazione non sopportabile nel lungo periodo. Alcuni hanno strumentalizzato le nostre perplessità ma la realtà è che siamo riusciti a osservare gli obiettivi di stabilità”. Il vicesindaco Clemente Rossi ha difeso le politiche adottate dalla giunta sulla sicurezza e rimarcato i risultati conseguiti in questi anni.

Abbiamo sanato situazioni rimaste in stasi per decenni – ha detto – penso al campo nomadi, al sottopasso della stazione lasciato nel degrado, al vicolo del Cantinone per il quale i cittadini si lamentavano di continuo senza avere risposte, la pulizia di Vialetto Marotta”. E sulla Montedison, Rossi annuncia una novità. “Un pool di imprenditori sembra interessato all’area. La nostra idea è quella di realizzare un parco turistico-sporivo e piccoli insediamenti commerciali e artigianali, in conformità con il prg. Sipossono prevedere spazi espositivi con sale meeting e auditorium, bar, ristoranti e altre attività collegate al entro, un hotel con piscine annesse. Le critiche? I nostri avversari sono a corto di argomenti”. Baldassarri, Servizi Sociali, ha parlato di solidarietà “che non è patrimonio solo di una parte politica ma parte di un’azione amministrativa che prevede l’erogazione di servizi che non sia solo assistenzialismo. Senza regole non ci sono radici e senso di appartenenza. Sentimenti che a Falconara mancavano da anni e che stiamo cercando di ricostruire”. Fabio Marcatili, per lo Sport, ha ricordato il lavoro svolto dalla giunta per far collaborare le varie realtà che si impegnano sulla stessa disciplina per unire gli sforzi e ottimizzare le risorse. Matteo Astolfi, assessore ai Lavori Pubblici, è toccato il lungo elenco delle opere seguite dal suo settore: la messa a regime della raccolta di prossimità (“il traguardo raggiunto è di buono auspicio per il futuro, ci aspettiamo miglioramenti“), raccolta del verde a ogni singola utenza e ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti, 300mila euro dalle alienazioni degli immobili comunali, restauro del sistema fgnario di via Flaminia, fotovoltaico per le scuole Mercantini e Ferraris, piano energetico per Palazzo Bianchi, completamento del parco del Cormorano e realizzazione del campo da rugby, sottopasso di Palombina Vecchia, pista ciclabile in via del Fossatello, parcheggi in zona Disco, strade e marciapiedi rifatti e, ultimi di questi giorni, le risasfaltature in via Matteotti e via Ville, l’abbattimento della palafitta di via Marconi e della torre dell’acquedotto di Castelferretti.

Tra le novità per il 2013, l’avvio dei lavori all’ex cinema Enal di Castelferretti (ci sarà un incontro dibattico con la cittadinanza già a gennaio), l’arrivo di 440mila euro per potenziare le scogliere di Villanova e Palombina Vecchia, l’avvio dei lavori di ristrutturazione per la scuola Dante Alighieri, il parcheggio scambiatore in zona Stadio. I soldi? Molti arrivano da fondi reperiti all’esterno: circa 870mila euro. “E’ il piano di un Comune che dovrebbe avere più soldi e invece, come tutti sappiamo, non li ha. Siamo più che positivi rispetto alle condizioni di partenza”, ha spiegato al termine. A chiudere la serie di interventi, l’assessore alla Cultura Stefania Signorini. “Prima – spiega – si avevano più risorse e si facevano grandi eventi ma mancava la ritualità, la possibilità di incontro e di iniziative. In questi anni mi sono mossa in questo senso e idee valide, come il Mercatino Francese, ci sono state copiate anche da altri comuni”.

dal Comune di Falconara Marittima

Redazione Ancona Notizie
Pubblicato Lunedì 31 dicembre, 2012 
alle ore 10:01
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!