AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ancona, controlli a tappeto della città da parte della Polizia

Arrestato un pluripregiudicato napoletano, denunciati invece un romeno e un trevisano

2.146 Letture
commenti
Auto della Polizia 113

Continuano, incessanti, i controlli del territorio da parte delle pattuglie della Polizia dorica. Nella giornata di giovedì 26 febbraio sono stati diversi gli interventi in tutta la città, che hanno portato all’arresto di un pregiudicato napoletano e alla denuncia di due uomini, uno di Treviso e uno originario della Romania.

Gli episodi sono avvenuti dal primo pomeriggio, quando un romeno di 41 anni è stato fermato mentre si aggirava a bordo di un autovettura di grossa cilindrata nei pressi della stazione di Ancona. E’ stato trovato in possesso di un tesserino sanitario intestato ad una signora di Pesaro che ne aveva denunciato il furto qualche settimana fa e pertanto denunciato per ricettazione.

Non è andata meglio a un trevisano 52enne fermato in un noto bar di corso Garibaldi perché non voleva pagare un pasto consumato poco prima. Al controllo degli agenti l’uomo si è prima finto sordo, poi ha fornito false generalità che gli sono costate la denuncia. Diversi i precedenti per episodi simili.

Durante la serata del 26 febbraio, infine, i poliziotti hanno rintracciato un pericoloso pluripregiudicato di origini napoletane che si aggirava con fare sospetto nei pressi dell’ospedale Regionale di Torrette. L’uomo, sessantunenne, è stato accompagnato in Questura e fotosegnalato. Da qui la scoperta del suo “curriculum” giudiziario, una miriade di precedenti penali dal 1976 in poi tra arresti, fermi, carcerazioni e condanne in tutt’Italia: Napoli, Rimini, Teramo, Bolzano, Roma, Ferrara, Pescara… sono solo alcune delle città dove era stato arrestato o denunciato, per furti, rapine, estorsioni, reati contro la persona, associazioni a delinquere. Su di lui era pendente un ordine di carcerazione recentemente emesso dal Tribunale di Pescara che gli revocava l’obbligo di dimora che il soggetto non aveva mai rispettato. L’uomo è stato condotto presso il carcere di Montacuto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!