AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Attentato ISIS: anche una coppia di osimani nell’inferno di Tunisi

Momenti drammatici per Giancarlo Bartolini e la moglie Orietta Storani, tra gli ostaggi dei terroristi e usciti miracolosamente illesi

5.531 Letture
commenti
attentato Tunisi

Ci sono anche due turisti di Osimo tra gli ostaggi dei terroristi dell’ISIS che hanno ucciso 20 persone durante un assalto al Museo del Bardo, mercoledì 18 marzo. Giancarlo Bartolini e la moglie Orietta Storani, 50 e 47 anni, titolari del bar Joy’s Cafè ad Osimo Stazione, hanno passato ore da incubo al polo museale, nella gita organizzata vicino al Parlamento di Tunisi, durante la loro crociera.

Tre drammatiche ore per l’assalto, il rapimento di visitatori e turisti e l’uccisione di oltre 20 persone e il ferimento di altre 50: da questa situazione la coppia osimana ne è uscita miracolosamente illesa. Solo nel tardo pomeriggio i familiari sono riusciti a mettersi in contatto con la coppia, dopo l’intervento della Polizia tunisina che ha permesso la liberazione degli ostaggi rimasti vivi e il ritorno sulla nave.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!