AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Lotta alla droga ad Ancona, in manette due uomini di 49 e 22 anni

I due individui sono stati arrestati a seguito di due operazioni distinte: segnalato un terzo uomo come assuntore di cocaina

2.059 Letture
commenti
Cocaina

La Polizia di Stato di Ancona, nell’ambito di diverse operazioni volte a stroncare il traffico di sostanze stupefacenti, nella giornata di lunedì 3 agosto ha tratto in arresto due persone e segnalato un altro individuo come consumatore abituale di cocaina.

Il primo arresto è avvenuto nel quartiere Tavernelle, dove i poliziotti hanno sottoposto ad un controllo di routine D.M., 49enne già noto alle forze dell’ordine: l’uomo, pur non avendo con sé alcun tipo di droga, è stato arrestato in quanto avrebbe dovuto scontare una pena detentiva di 9 mesi per via di un furto compiuto nel 2009. D.M., dopo esser stato portato in Questura per esser e sottoposto a fotosegnalamento, è stato quindi condotto presso il carcere di Montacuto, dove sconterà la propria condanna.

Un secondo arresto è avvenuto in un hotel situato nei pressi della stazione ferroviaria, dov’era alloggiato M.C., 22enne originario di Montecatini Terme (PT). Il giovane, arrivato nel capoluogo dorico con un treno proveniente da Bologna, aveva attirato l’attenzione di alcuni agenti in borghese a causa del suo atteggiamento fin troppo sospetto: i poliziotti, ritenendo che M.C. potesse essere un corriere della droga, hanno dunque fatto irruzione nella sua camera d’albergo, rinvenendo circa 25 grammi di cocaina.

Lo stupefacente era all’interno del bagaglio del giovane, nascosto in una confezione di caffè: ciò rappresenta uno stratagemma utilizzato spesso dai corrieri, in quanto tale sostanza riesce talvolta a nascondere all’olfatto dei cani antidroga l’odore degli stupefacenti.

Il 22enne è stato arrestato e trasferito nelle celle di sicurezza della Questura dorica; nella mattinata di martedì 4 agosto un giudice del Tribunale di Ancona ne ha convalidato l’arresto, rinviando il processo al 2 ottobre prossimo: M.C, in quanto incensurato, è stato nel frattempo rimesso in libertà.

Ulteriori controlli sono stati operati a Palombina Vecchia, dove quattro individui sono stati fermati all’uscita da un locale: uno di loro, un operaio 36enne incensurato, è stato trovato in possesso di un  grammo di cocaina. L’uomo, che ha dichiarato di detenerla ad uso personale, è stato pertanto segnalato alla Prefettura di Ancona come assuntore: oltre al sequestro dello stupefacente rischia anche la sospensione della patente di guida e dei documenti validi all’espatrio.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!