AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Montemarciano, nascondeva nella propria panetteria chili di hashish e cocaina: arrestato

Sono finiti in manette il 39enne proprietario del negozio e un 44enne residente ad Ancona, già noto alle forze dell'ordine

3.042 Letture
commenti
carabinieri.notte

Nella giornata di lunedì 26 ottobre i Carabinieri di Ancona hanno tratto in arresto due uomini, trovati in possesso di ingenti quantità di sostanze stupefacenti: si tratta di P.T., 39enne di origine foggiana residente a Montemarciano, e di A.Z., 44enne originario di Salerno e residente ad Ancona.

I militari, impegnati in alcuni controlli a Falconara Marittima, hanno notato A.Z., già noto alle forze dell’ordine, mentre questi stava transitando per la via Flaminia a bordo della propria auto, sebbene privo di regolare patente.

I Carabinieri hanno quindi deciso di pedinare il 44enne, che li ha condotti ad una panetteria situata a Montemarciano, gestita da P.T. e da sua madre. A.Z., dopo alcuni minuti, è uscito dal negozio con busta contenente in apparenza solo del pane: i militari però, insospettiti da alcuni particolari, hanno dapprima tentato di bloccarlo, per poi gettarsi al suo inseguimento lungo alcune stradine di campagna. Il 44enne ad un certo punto si è disfatto della busta, lanciandola dalla vettura in corsa: questa è stata poi recuperata dai Carabinieri, che vi hanno rinvenuto 2 chili di hashish e 50 grammi di cocaina.

Dopo aver fermato A.Z., essi si sono quindi diretti nuovamente alla panetteria, che è stata attentamente ispezionata. Sono così saltati fuori un chilo di hashish e 500 grammi di cocaina, nascosti tra i sacchi di farina: complessivamente, se immessa sul mercato, la droga scoperta avrebbe fruttato oltre 79.000 euro.

Entrambi gli uomini, accusati di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, sono stati destinati agli arresti domiciliari in attesa dell’inizio del processo, fissato per il prossimo 10 dicembre: A.Z. è stato inoltre incriminato per resistenza a pubblico ufficiale, mentre P.T. dovrà pagare una multa di oltre 1.000 euro, inflittagli dai Nas a causa delle precarie condizioni igieniche riscontrate nel suo esercizio commerciale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!