AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Omicidio a Sassoferrato: Vitaletti ucciso da 24 colpi di coltello

Il 48enne sarebbe morto dissanguato: almeno due i fendenti mortali

1.434 Letture
commenti
arresto dei Carabinieri, 112, manette

Alessandro Vitaletti sarebbe stato ucciso da 24 colpi di coltello, diversi dei quali inferti in zone vitali, due dei quali sicuramente mortali. I fendenti avrebbero reciso alcuni importanti vasi sanguigni provocando la morte per dissanguamento.

E’ questo l’esito dell’autopsia, eseguita nella giornata del 1° febbraio all’ospedale Profili di Fabriano. Sul corpo della vittima rinvenute anche numerose lesioni alle mani e alle braccia, tipiche ferite da difesa: il 48enne avrebbe lottato disperatamente prima di soccombere. E’ questo in sintesi quanto appurato dal professor Adriano Tagliabracci, il medico legale incaricato dell’autopsia dal pubblico ministero Serena Bizzarri.

Sebastiano Dimasi, 55 anni, arrestato dopo una fuga di 24 ore, avrebbe riferito agli inquirenti di essere stato aggredito per primo e di aver tentato di difendersi strappando il coltello dalle mani dell’insegnante. I primi risultati emersi dall’esame medico legale dimostrerebbero però che l’assassino ha infierito con veemenza, colpendo più volte il 48enne.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!