AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Orrore a Cupramontana, bambino di 5 anni viene strangolato dal padre

Scattate le manette per omicidio volontario aggravato per il 26enne Besart Imeri

1.822 Letture
commenti
Cupramontana

Tragedia a Cupramontana nel tardo pomeriggio di giovedì 4 gennaio: un giovane di 26 anni di origine macedone, Besart Imeri, ha strangolato il figlio Hamid, di appena 5 anni, fino a ucciderlo.

Il fatto si sarebbe verificato poco dopo le 18.00 all’interno di una Toyota Yaris di proprietà del 26enne. Non è ancora chiaro cosa abbia provocato il gesto dell’uomo, che negli ultimi tempi aveva manifestato alcuni disturbi di tipo mentale senza però lasciar presagire nulla di simile a quanto poi avvenuto.

Lo stesso Imeri, dopo aver trasportato fuori dall’automobile il corpo ormai esanime del piccolo Hamid, ha quindi allertato i soccorsi, i quali non hanno però potuto fare niente per salvare il bambino.

L’uomo è stato dunque tratto in arresto e interrogato dai Carabinieri per diverse ore, nel corso delle quali avrebbe parzialmente ammesso le proprie responsabilità pur in stato semi-confusionale: egli è stato accusato di omicidio volontario, peraltro aggravato dallo stretto legame di parentela con la vittima, venendo poi trasferito presso il carcere anconetano di Montacuto.

La moglie di Imeri, incinta del terzo figlio della coppia, ha accusato un malore alla vista del cadavere del figlio e ha necessitato delle cure del personale sanitario accorso sul posto: si trova ora ricoverata all’ospedale “Carlo Urbani” di Jesi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!