AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ancona, aggredisce con un martello un 20enne: interviene la Polizia

Sequestrato anche un taglierino ad un 24enne

1.001 Letture
commenti
Il taglierino ed il martello

Domenica movimentata quella dell’8 aprile per gli Agenti delle Volanti impegnati nel quotidiano controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed al contrasto di ogni forma di illegalità, soprattutto nei confronti dei reati predatori, spaccio e consumo di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito di tale attività verso le ore 22.10, gli Agenti di servizio nella zona del Piano San Lazzaro, hanno notato un giovane che, alla vista della Polizia ha cercato di defilarsi nella zona delle pensiline del capolinea degli autobus di P.zza U. Bassi.

Durante il controllo gli Agenti lo hanno trovato in possesso di un taglierino della lunghezza di circa 25 cm. che è stato sequestrato ai sensi dell’art. 4 L. 110/75. A finire nei guai è stato A.N., 24enne residente nella provincia di Ancona, con alle spalle diversi precedenti penali per reati contro la persona, patrimonio e stupefacenti: il giovane è stato denunciato per il possesso illegale dell’arma da taglio.

Sempre nella medesima serata , verso le 18.30 gli Agenti erano intervenuti, questa volta nel quartiere Piano San Lazzaro, dove in Via G. Bruno, angolo Via Pergolesi, erano state segnalate al 113 delle persone che stavano litigando, una delle quali armata di un grosso martello.

Fatto confermato anche da Agente della Polizia Penitenziaria libero dal servizio che aveva assistito alla scena ed era intervenuto per sedare la lite e bloccare l’aggressore. Si tratta di un colombiano di 28 anni. Poco dopo nelle vicinanze gli Agenti hanno identificato una delle due vittime, un ghanese di 20anni, mentre il terzo aggredito è riuscito a darsi alla fuga.

La vicenda sarebbe correlata alla compravendita di un telefono cellulare per cui il colombiano doveva ricevere dai due acquirenti ancora 20 euro. Il tempestivo intervento dell’Agente di Polizia Penitenziaria, prima, e delle Volanti, poi, hanno evitato sicuramente ulteriori traumi fisici ai due soggetti vista la grandezza dell’arma di cui era in possesso il colombiano.

Quest’ultimo è stato denunciato per minaccia aggravata, esercizio arbitrario delle proprie ragioni e possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!