AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Castelfidardo, in arrivo oltre tre milioni di euro destinati alle scuole “Mazzini”

I fondi del Miur saranno impiegati nella realizzazione della nuova struttura educativa

Rendering scuola Castelfidardo

La notizia arriva in coda ad un anno su cui rimarrà la mesta impronta della pandemia ma che ha visto sbloccarsi in maniera significativa il fronte dell’edilizia scolastica fidardense. Dopo l’avvio dei lavori a inizio novembre del primo lotto della nuova scuola media destinato alle ‘Soprani’, il Comune ha ottenuto l’assegnazione per il secondo lotto a beneficio delle ‘Mazzini’ per un totale di tre milioni e 200mila euro di fondi Miur, su un totale di cinque milioni e 200mila euro.

Un finanziamento che premia un progetto innovativo, classificatosi al secondo posto nelle Marche grazie ad alcune caratteristiche degne di nota. Come annuncia con legittimo orgoglio il sindaco Roberto Ascani, «la nuova scuola è frutto della volontà di una intera città, di un paziente lavoro che ha saputo attendere il momento giusto e della competenza dei tecnici nella progettazione». Gli studenti delle Mazzini dovranno attendere più tempo, ma arriveranno a godere di un edificio «ancor più evoluto nelle caratteristiche tecniche: una costruzione a impatto energetico vicino allo zero completamente in legno, schermature solari, riscaldamento a soffitto, in classe top anche a livello sismico, tanto da poter svolgere funzioni strategiche di classe IV a servizio della protezione civile in caso di calamità».

Dotata di 12 aule e cinque sale polifunzionali, il baricentro della struttura sarà l’ingresso, un grande volume a tutta altezza che costituisce collegamento fra i piani e punto di incontro che si presta ad essere utilizzato come anfiteatro e sala congressi sull’esempio delle scuole del nord Europa dove il momento educativo e formativo non è confinato nelle aule ma è già ben distinto all’atto dell’accoglienza. Il progetto del secondo lotto è già esecutivo e definitivo, cioè cantierabile, traducendo così in pratica l’impegno a rendere l’offerta sempre più innovativa, sicura e funzionale alle esigenze della didattica e del mondo attuale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!