AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Jesi, approvato il finanziamento per il risanamento del cavalcavia di viale della Vittoria

Gli interventi pubblici riguarderanno anche l'adeguamento sismico della scuola "Federico II"

Cavalcavia di via Gramsci a Jesi

Area servizi finanziari del Comune al lavoro per programmare l’assunzione di mutui per oltre mezzo milione di euro con cui contribuire, pro quota parte, a due importanti interventi sostenuti con fondi del Ministero dell’Interno: l’adeguamento sismico della scuola Federico II e il risanamento del cavalcavia di Viale della Vittoria.

Per la secondaria di primo grado Federico II si tratta di corposi lavori di adeguamento sismico alle strutture, del rifacimento dell’intera impiantistica anche per garantire la massima efficienza energetica e di opere di adeguamento alle normative antincendio.

La spesa complessiva è pari a 3,7 milioni di euro: dal Ministero sono giunti 3,3 milioni, i restanti 400 mila saranno finanziati con risorse di bilancio comunale attraverso la contrazione di un apposito mutuo. Già pronto il progetto definitivo, una volta reperite le risorse si procederà rapidamente alla gara d’appalto per l’assegnazione dei lavori.

Con l’intervento alla Federico II si completa così il programma di intervento straordinario rivolto alle secondarie di 1° grado della nostra città: terminato da tempo l’efficentamento energetico alla Leopardi, sono in corso i lavori di ricostruzione della nuova Lorenzini e sono cominciati anche quelli di adeguamento sismico alla Borsellino. Il tutto per un investimento complessivo di quasi 13 milioni di euro.

L’altro intervento oggetto di mutuo, come detto, sarà il cavalcavia di Viale della Vittoria. Qui la spesa sarà pari a 680 mila euro, di cui 520 mila concessi dal Ministero dell’Interno e dunque con i residuali 160 mila da finanziare con bilancio comunale.

I lavori permetteranno di rimuovere le volte sottostanti il cavalcavia, mettendo a nudo le travature. Queste, a loro volta, verranno rinforzate anche con elementi in carbonio. Gli esami al ponte hanno evidenziato invece che le strutture portanti sono in buone condizioni e non necessitano di particolari interventi. Anche i questo caso la progettazione è pronta e la gara d’appalto per l’assegnazione dei lavori sarà effettuata una volta contratto il mutuo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!