AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Rogo sul Monte Ameno a Genga, intervenuti i Carabinieri Forestali

La situazione sembrava essere sotto controllo, ma le fiamme sono di nuovo divampate

1.190 Letture
commenti
Incendio a Colle Ameno

Nel pomeriggio del 23 agosto, a Colle Ameno, nel comune di Genga, un incendio ha coinvolto una pineta in una vasta area difficilmente raggiungibile dai mezzi adibiti allo spegnimento.

I Carabinieri Forestali di Genga, Frasassi e Fabriano hanno accertato l’assenza di dolo nell’origine delle fiamme. Un fulmine ha infatti colpito la sommità del Colle Ameno, scatenando il rogo. Il luogo dell’incendio è stato raggiunto anche dai Carabinieri di Fabriano e da tre squadre dei Vigili del Fuoco.

Riconosciuta l’impossibilità di spegnere le fiamme raggiungendole con mezzi a terra è stato richiesto l’intervento dell’elicottero che, anche a seguito di diversi lanci, non è riuscito a spegnere completamente l’incendio. La situazione è stata comunque mantenuta sotto controllo dai Carabinieri Forestali, inoltre l’abbassamento delle temperature nella notte ha aiutato a ridurre le fiamme.

Nella mattinata del 24 agosto sono iniziate le operazioni di bonifica dell’area, per evitare che con le elevate temperature diurne il rogo scoppiasse nuovamente. Era anche necessario definire il perimetro dell’area incendiata per redigere il catasto delle aree attraversate dal fuoco di competenza comunale.

Attorno alle 10 circa, però, le fiamme sono nuovamente divampate con la complicità del calore del giorno. Necessario l’intervento di quattro squadre dei Vigili del Fuoco. Dopo un percorso impervio con un Defender e dell’ulteriore strada a piedi fuori sentiero è stato possibile raggiungere la sommità del rogo, in modo tale da poter aprire un percorso per alcune unità impegnate nello spegnimento.

Fondamentale per l’intervento anche l’impiego di un elicottero, inoltre è stato richiesto l’impiego di un canadair. La Capitaneria di Porto, per questo motivo, ha vietato temporaneamente l’uscita di natanti in mare. L’operazione di bonifica è ancora in corso e sono andati distrutti cinque ettari di bosco, anche se non sono rimaste coinvolte persone o abitazioni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!