AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’omicidio Taurino “fu premeditato”, ergastolo all’esecutore

Confermate le condanne a oltre 20 anni per il complice e per la presunta mandante, vicina di casa della vittima

1.868 Letture
commenti
tribunale, processo, udienza

La Corte d’assise di appello di Ancona ha stabilito che l’omicidio del commerciante Luigi Taurino fu premeditato e che l’autore di quel fatale taglio alla gola debba essere rinchiuso in carcere a vita. E’ la sentenza emessa mercoledì 22 aprile 2015 per i fatti avvenuti il 20 ottobre del 2011, quando, poco prima di rientrare a casa, il commerciante di Trecastelli (allora Ripe) venne avvicinato da due sconosciuti per vendicare delle presunte avances non gradite a una donna.

Nel processo sono imputati Suela Arifaj, 26enne vicina di casa di Taurino e ritenuta essere la mandante dell’omicidio; suo fratello Myrteza Arifaj, 38enne albanese; e Marku Jetmir, 27enne albanese, complice dell’omicidio anche se…

 

Continua a leggere su SenigalliaNotizie.it

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!