AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Poliziotto chiaravallese si toglie la vita, alla base del gesto la fine di una relazione

La tragedia è avvenuta in un hotel a Siracusa, dove Tommaso Socci si trovava per motivi di lavoro

5.328 Letture
commenti
Poliziotto chiaravallese suicida

Una tragedia inaspettata ha scosso Chiaravalle nella tarda serata di martedì 14 luglio: Tommaso Socci, agente di polizia 35enne originario della cittadina, si è infatti tolto la vita in un hotel di Siracusa, dove si era recato per motivi di lavoro.

Socci, di norma distaccato a Bologna, si trovava da circa dieci giorni nella località siciliana nell’ambito di un’operazione volta a contenere il flusso di immigrati. Trovatosi da solo nella propria stanza dell’hotel Panorama, in via Necropoli Grotticelle, il 35enne ha deciso di farla finita, sparandosi alla testa con la propria pistola d’ordinanza.

Il personale dell’albergo e alcuni colleghi lo hanno trovato quand’era ormai morto: la causa scatenante del gesto dovrebbe esser stata la recente rottura con la fidanzata, una poliziotta di origine greca, sebbene ogni eventualità sia tenuta in considerazione.

Socci, classe 1980, aveva lasciato Chiaravalle da circa 10 anni e ormai da molto tempo si trovava in servizio a Bologna, dov’era spesso adoperato per funzioni di pubblica sicurezza in occasione degli incontri calcistici: lascia il padre Cesare e la madre Liala, entrambi personaggi noti all’interno dei confini cittadini.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!