AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Falconara Marittima, donna incinta aggredita da due uomini: arrestati entrambi

In manette sono finiti padre e figlio, il secondo dei quali era stato sposato con la donna

2.949 Letture
commenti
carabinieri, 112

Una donna al sesto mese di gravidanza è stata aggredita a Falconara Marittima nella serata di martedì 6 ottobre: responsabili dell’assalto l’ex-marito della donna (il 25enne S.M.) e il di lui padre (O.M., 54 anni), entrambi originari della zona e già conosciuti alle forze dell’ordine.

La donna, intorno alle 22.00, ha richiesto assistenza ai Carabinieri di Falconara, che hanno inviato una pattuglia presso la sua abitazione situata lungo la via Flaminia: una volta giunti sul posto, i militari hanno notato diverse ammaccature sul portone della casa, segno dell’effettiva presenza dei due uomini sopracitati.

I carabinieri hanno quindi tentato di riportare la calma tra i due e la donna, la quale fino ad allora si era barricata in casa: improvvisamente O.M. si è scagliato contro l’ex-nuora colpendola con uno schiaffo, insultandola pesantemente e resistendo ai tentativi di uno dei due carabinieri di allontanarlo da lei, tanto da aggredirlo con  calci e pugni.

A quel punto la situazione è degenerata in una vera e propria rissa che vedeva i da un lato i due assalitori, dall’altro il padre, il fratello e l’attuale compagno della giovane. Dopo alcuni minuti le forze dell’ordine sono finalmente riusciti a venire a capo della situazione, riuscendo ad immobilizzare e ad arrestare S.M. e suo padre: ad avere la peggio nel confronto sono stati il padre della donna, che ha sofferto una frattura al ginocchio, e il compagno, morso ad uno zigomo dal rivale in amore.

I due aggressori sono stati condotti presso le camere di sicurezza della caserma di Falconara, in attesa della convalida del loro arresto: sono accusati di atti persecutori, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate, violazione di domicilio e danneggiamento. I carabinieri rimasti coinvolti nella rissa se la sono invece cavata con lesioni di poco conto sia alle gambe che alle braccia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!