AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Sgominata banda di moldavi dedita ai furti nelle province di Ancona e Pesaro Urbino

Blitz dei Carabinieri di Jesi: perquisite 11 persone, 4 custodie cautelari, sequestrata merce per 40mila euro

3.443 Letture
commenti
La refurtiva recuperata e sequestrata dai Carabinieri di Jesi

I Carabinieri della compagnia di Jesi hanno dato esecuzione ad alcune ordinanze di custodia cautelare nei confronti di alcuni soggetti di nazionalità moldava operanti nelle province di Ancona e di Pesaro-Urbino. Indagate, nell’ambito di una complessa e lunga operazione di contrasto ai furti in zona, sono 11 persone, oggetto di accurati controlli e perquisizioni.

Il blitz è scattato nella giornata di mercoledì 4 novembre, quando il personale del NOR della compagnia di Jesi, diretto dal ten. Maurizio Dino-Guida, ha eseguito le misure di custodia cautelare e le contestuali perquisizioni nei confronti di due uomini residenti a Jesi e di altre nove persone residenti tra Fano e Pesaro. I militari jesini, di concerto con l’autorità giudiziaria, hanno localizzato anche i vari luoghi dove era stata occultata la refurtiva frutto di alcuni colpi ai danni di varie ditte di autotrasporti, cantieri edili, stazioni di servizio carburanti, autolavaggi ed esercizi commerciali.

La refurtiva recuperata e sequestrata dai Carabinieri di JesiIn totale sono stati sequestrati beni e materiali per circa 40.000 euro di valore, parte dei quali è già stata ricollegata alle vittime dei furti che avevano segnalato e sporto denuncia. Del resto si stanno cercando i relativi proprietari. Tra gli oggetti trafugati vi era varia attrezzatura da carpenteria edile, dalle impastatrici per cemento alle semplici punte per trapano, ma anche motori marini con l’obiettivo di contrabbandare poi il tutto nel loro paese d’origine.

Per quattro di loro è scattato l’obbligo di dimora, mentre gli altri sette, di età compresa tra i 22 e i 40 anni, risultano solamente indagati a piede libero.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!