AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Camerata Picena, in manette 44enne accusato di numerose bancarotte fraudolente

L'imprenditore, M.B. le sue iniziali, aveva portato avanti la propria attività illecita nonostante una precedente condanna

1.952 Letture
commenti
Guardia di Finanza, 117, fiamme gialle

Un imprenditore 44enne residente a Camerata Picena, tale M.B., è stato tratto in arresto dalla Guardia di Finanza di Ancona in quanto accusato di aver mandato intenzionalmente in bancarotta alcune imprese sotto il suo diretto controllo.

Già in passato l’uomo aveva avuto qualche problema con la giustizia, venendo condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione per il fallimento di una società attiva nel campo della logistica: il 44enne era stato dichiarato colpevole di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale e di diversi altri capi d’imputazione, ricevendo in aggiunta alla condanna un’interdizione di 10 anni relativa all’esercizio di cariche direttive di qualsiasi sorta.

M.B. si è però fatto beffe di tale provvedimento, riuscendo a replicare le proprie attività illecite servendosi di alcuni prestanome, posizionati a capo di aziende che puntualmente fallivano nel giro di un paio d’anni: in questo lasso di tempo il 44enne riusciva comunque ad accumulare delle ingenti somme di denaro, prevalendo sulla concorrenza a causa delle migliori offerte dovute al mancato pagamento dei fornitori.

Egli era riuscito persino ad evitare di finire in prigione, ottenendo l’affidamento ai servizi sociali: le indagini condotte dai finanzieri dorici hanno però permesso di appurare la verità, cosicché M.B. è stato infine arrestato e trasferito presso il carcere di Montacuto, dove sconterà la pena precedentemente inflittagli.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!