AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Torna a casa ubriaco e minaccia il cognato: una denuncia ad Ancona

41enne nei guai dopo una lite all'interno di un appartamento, dove sono stati devastati mobili e vetrate

1.654 Letture
commenti
Volante della Polizia

Qualche bicchiere di troppo e una crisi di nervi: ecco cosa ci sarebbe stato all’origine di una colluttazione tra cognati avvenuta poco dopo la mezzanotte tra venerdì 25 e sabato 26 marzo in un’abitazione anconetana.

A seguito delle chiamate al 113 , che segnalavano il forte trambusto provenire dall’abitazione, gli agenti delle volanti intervenuti sul posto si sono trovati davanti a mobili e vetrate rotte, chiaro segnale della colluttazione. Alla vista della Polizia i due litiganti si sono dati una calmata, raccontando l’episodio che li aveva visti protagonisti.
Dai racconti è emerso che uno dei due, un anconetano di 41 anni, era rientrato a casa ubriaco disturbando il sonno del nipotino: questo fatto ha scatenato la rabbia del padre il quale, però, è stato minacciato dal cognato ubriaco nel frattempo impossessatosi di un coltello, poi sequestrato dagli Agenti. Durante la colluttazione i due sbattevano violentemente contro mobili e porte mandando in frantumi i vetri.

L’ubriaco è stato prima accompagnato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Torrette dove è rimasto in osservazione per i postumi della sbornia, prima di essere denunciato all’autorità giudiziaria e infine rilasciato a piede libero.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!