AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Osimo, denunciati i presunti responsabili della fiammata che aveva ustionato un 65enne

Il fatto si era verificato alla fine del mese di giugno e aveva visto il ferimento anche di una donna incinta

1.571 Letture
commenti
Veduta aerea di Osimo

A quasi tre settimane di distanza dalla violenta fiammata che aveva ustionato gravemente un 65enne e ferito una donna al settimo mese di gravidanza, la Polizia di Stato di Osimo ha denunciato padre e figlio di 54 e 27 anni, all’interno della cui abitazione si era verificato l’incidente.

Il fatto era accaduto nella serata dello scorso 26 giugno: nel corso di una cena tra amici organizzata in via San Leopardo, un meccanismo artigianale studiato per allontanare gli insetti aveva dato vita a un rogo terrificante che aveva coinvolto alcuni dei presenti.

A farne le spese maggiori era stato Maurizio Bonsignori, tutt’ora ricoverato in gravi condizioni presso una struttura di Cesena adibita al trattamento dei grandi ustionati. La donna incinta, ossia la 27enne nuora di Bonsignori, se l’era invece cavata con lesioni di lieve entità, mentre il cane di famiglia era invece deceduto dopo pochi giorni per via delle ferite riportate.

Al termine delle indagini, la Polizia ha ritenuto responsabili di quanto accaduto i padroni di casa, ora denunciati per accensioni ed esplosioni pericolose: lo stumento da loro utilizzato, fatto in casa contrariamente a ogni norma di sicurezza, aveva generato la fiammata in maniera accidentale ma certamente evitabile. Entrambi i denunciati erano poi rimasti feriti nel tentativo di spegnere il fuoco.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!