AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Rifiuti pericolosi nel fosso Vallato a Castelfidardo, scattano le denunce

I Carabinieri Forestali hanno accertato le responsabilità di due aziende della zona

1.181 Letture
commenti
Fosso inquinato a Castelfidardo

Indagini portate a compimento nei giorni scorsi da parte dei Carabinieri Forestali della Stazione del Conero hanno condotto alla denuncia di due imprenditori della zona.

In seguito ad alcune segnalazioni, infatti, le forze dell’ordine hanno accertato la presenza di rifiuti speciali pericolosi nelle acque del fosso Vallato, nel territorio comunale di Castelfidardo: in particolare, sono state riscontrate alte concentrazioni di rame, ferro, alluminio e zinco.

Grazie a scrupolosi controlli, i militari sono quindi riusciti a risalire a due aziende, ambedue operanti nel settore delle lavorazioni galvaniche, che hanno immesso le sostanze nocive nella rete fognaria senza prima depurarle.

I responsabili legali delle due ditte sono stati pertanto denunciati per avvelenamento di acque, gestione abusiva di rifiuti e danneggiamento aggravato ai acque pubbliche, reati che prevedono pene fino a un massimo di 15 anni di reclusione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!