AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Prosegue la digitalizzazione della Polizia Locale di Jesi

Il comandante Dongiovanni: "Migliorare le attività e l'organizzazione del lavoro attraverso le tecnologie di ultima generazione"

1.392 Letture
commenti
Polizia locale di Jesi

Una Polizia Locale completamente digitalizzata capace di fornire risposte più veloci e ancora più precise ai cittadini per tutte le attività di propria competenza. È stato infatti installato presso il Comando un software altamente innovativo che dialoga con dispositivi portatili a disposizione delle varie pattuglie sia nella gestione di ogni singolo intervento, sia nella creazione di una vera e propria banca dati complessiva.

Relativamente all’attività dell’infortunistica stradale, ad esempio, il sistema permette di rilevare l’incidente tramite tablet, con lo stesso strumento prendere le misure del sinistro, raccogliere le dichiarazioni dei soggetti coinvolti anziché trascriverle, arrivando a mettere a disposizione delle parti direttamente online il rapporto dell’incidente senza più doversi recare al Comando per ritiralo.

Sempre per quanto attiene la sicurezza stradale, il dispositivo assicura il controllo, sempre tramite tablet, di patente di guida, assicurazione e revisione del veicolo accertando in tempo reale la loro regolarità.

Il sistema di digitalizzazione spazia in tutti i settori di competenza della Polizia Locale, e dunque commercio, urbanistica, ambiente, benessere animale, polizia giudiziaria, consentendo anche di prendere in carico in maniera più puntuale le varie segnalazioni dei cittadini, monitorare a che punto è ogni fase di richieste, istanze o esposti. La costituzione di una banca dati permette infine di avere un maggiore controllo del territorio tramite una indicizzazione dei fenomeni (ad esempio le strade dove si registrano più sinistri oppure le zone dove è più frequente l’abbandono dei rifiuti e così via).

“Si concretizza un obiettivo ben preciso dell’Amministrazione comunale – ha sottolineato il comandante Giovanni Dongiovanni – che è quello di migliorare, attraverso le tecnologie di ultima generazione, le attività e l’organizzazione del lavoro degli agenti di Polizia Locale, fatto questo che si traduce in servizi più puntuali alla comunità e in una vicinanza ancora maggiore ai bisogni e alle aspettative dei cittadini”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!