AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Hotel Rigopiano, tratto in salvo il figlio della coppia di Osimo ancora dispersa

Samuel, 7 anni, sta bene: proseguono le ricerche dei suoi genitori, Domenico di Michelangelo e Marina Serraiocco

1.973 Letture
commenti
Salvataggio famiglia di Osimo

L’esperienza da incubo capitata presso l’hotel Rigopiano di Farindola, in provincia di Pescara, si è fortunatamente risolta nel migliore dei modi per il figlio della coppia osimana fin qui data per dispersa: il piccolo Samuel, 7 anni, è stato infatti estratto vivo dalla macerie nel pomeriggio di venerdì 20 gennaio, mentre proseguono ancora le ricerche di entrambi i suoi genitori.

Si tratta di Domenico Di Michelangelo, 41enne agente di Polizia di stanza presso il commissariato di Osimo, di sua moglie Marina Serraiocco: il piccolo è stato tra i primi superstiti ad essere tirati fuori nella mattinata di venerdì da ciò che rimane della struttura alberghiera, mentre proseguono tutt’ora i tentativi di liberare le altre persone travolte dalla slavina.

In un primo momento era stato lo stesso sindaco di Osimo, Simone Pugnaloni, a rendere nota la notizia del ritrovamento di tutti e tre gli osimani . Purtroppo, come appreso nella tarda serata di venerdì, marito e moglie risultano ancora dispersi. Il piccolo Samuel, trovato in condizioni alquanto buone grazie anche ai pesanti indumenti da lui indossati al momento della tragedia, è stato poi trasportato presso l’ospedale di Pescara.

Assieme a lui, nel corso del pomeriggio sono stati individuati ed estratti diversi altri superstiti, come la famiglia composta da Sebastiano Di Carlo, dalla moglie Nadia Acconciamessa e da loro figlio Edoardo: i tre sono originari di Penne (Pescara). In salvo anche la moglie e i due figli del cuoco Giampiero Parete, uno dei primi a lanciare l’allarme.

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!