AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ancona-Ascoli 2-1, nel derby marchigiano di Lega Pro festeggiano i dorici

In dieci contro undici per tutto il secondo tempo, i biancorossi battono la capolista davanti a 5.000 spettatori

4.143 Letture
commenti
Il derby Ancona-Ascoli del 19 dicembre 2014

Una indomita Ancona fa suo il derby marchigiano della 18^ giornata del campionato di Lega Pro contro l’Ascoli, resistendo e vincendo pur avendo giocato per tutto il secondo tempo in dieci uomini, dopo la folle espulsione rimediata dal portiere Aprea per proteste dopo la fine della prima frazione di gioco.

Questo il sunto della partitissima andata in scena allo stadio Del Conero nella serata di venerdì 19 dcembre, davanti a circa 5.000 spettatori e attorniato da imponenti misure di sicurezza, con gli uomini delle forze dell’ordine non sono si sono però trovati a fronteggiare alcun problema di ordine pubblico.

E’ l’autorete di Mori, che stacca di testa in area ma batte il suo portiere, a dare, al 36′ del primo tempo, il vantaggio ai biancorossi di casa, raggiunti però in dieci minuti dai bianconeri ospiti: Berrettoni insacca e pareggia, scatenando però, per la sua posizione di sospetto fuorigioco, le proteste vibratissime del portiere dell’Ancona Aprea, che dopo il fischio della fine del primo tempo si rivolge rabbiosamente all’arbitro, che prima lo ammonisce poi lo espelle.

I tifosi dell'Ancona fanno festa dopo il derby vinto contro l'AscoliE’ un’Ancona stoica, quella che affronta la ripresa in inferiorità numerica, ma va subito in gol al 50′ con una bella rete di Tulli, che entra in area e piazza una palla all’angolino destro di Lanni: è il 2-1 che i dorici difenderanno strenuamente fino al 93′, quando addirittura rischiano di andare sul 3-1, per un rigore che Cognigni si procura, ma poi sbaglia, parato dal portiere bianconero.

Non c’è però più tempo per la risposta dell’Ascoli: l’arbitro decreta la fine della partita ed è l’apoteosi biancorossa.

ANCONA – ASCOLI 2-1

ANCONA (4-3-3): Aprea; Di Dio, Dierna, Mallus, D’Òrazio; Parodi (25′ st Camillucci), Sampietro, Di Ceglie (1′ st Lori); Bondi, Tavares (44′ st Cognigni), Tulli. A disposizione Cangi, Arcuri, Morbidelli, Pizzi.

Allenatore: Cornacchini.

ASCOLI (4-2-3-1): Lanni, Avogadri, Mori, Pelagatti, Dell’Orco; Addae, Gualdi (24′ st Carpani); Chirico’ (36′ st Bangal), Berrettoni (17′ st Altinier), Mustacchio, Perez. A disposizione Ragni, Barison, Iotti, Giovannini.

Allenatore: Petrone.

ARBITRO Giovani di Grosseto

RETI al 36′ pt Mori (autogol), 46′ pt Berrettoni, 5′ st Tulli.

NOTE: espulso Aprea al 47′ st per proteste; ammoniti Di Ceglie, Dierna, Addae, Chirico’, Aprea, Lanni. Angoli 10-4; recuperi pt 2′ , st 5′.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!